Download A selection of modern Italian poetry in translation by Roberta L. Payne PDF

By Roberta L. Payne

Offers a bilingual selection of ninety-two poems via thirty-five Italian poets, together with works of classicism and passionate decadentism, examples of crepuscularism

Show description

Read or Download A selection of modern Italian poetry in translation PDF

Similar italian_1 books

Galateo (Classici) (Italian Edition)

Los angeles verità vuole los angeles maschera, diceva Nietzsche. E una maschera appunto indossò monsignor Giovanni Della Casa, quando decise di porre alcune sue riflessioni circa l. a. convivenza civile sulle labbra di un vecchio che si proclama ripetutamente alquanto ignorante. È l. a. sua voce che ci accompagna durante tutta l. a. lettura del Galateo: ed è una voce che mette alla berlina maleducazione e bizzarria inanellando esempi spassosi, che propone norme di comportamento e di conversazione ma confessa anche di non averle sempre rispettate, che si spinge con dissimulata malizia fino a criticare il linguaggio dantesco con il tono di chi si affida, nel giudicare, quasi soltanto all'esperienza vissuta.

Additional info for A selection of modern Italian poetry in translation

Sample text

Ero guarito. Era spirato il nembo del mio male in un alito. Un muovere di ciglia; e vidi la mia madre al capezzale: io la guardava senza meraviglia. Libero! inerte sì, forse, quand’io le mani al petto sciogliere volessi: ma non volevo. Udivasi un fruscìo sottile, assiduo, quasi di cipressi; quasi d’un fiume che cercasse il mare inesistente, in un immenso piano: io ne seguiva il vano sussurrare, sempre lo stesso, sempre più lontano. [From ca nti d i caste lve cch io ( 19 03 )] Nebbia Nascondi le cose lontane, tu nebbia impalpabile e scialba, tu fumo che ancora rampolli, su l’alba, dà lampi notturni e dà crolli d’aeree frane!

Chi al suo sogno eterno sorrise con un’altra aurora d’amore? e ti spense, vago astro sparito non anche, o Dianora? Col fascino eterno ella avvince or l’uomo che sogna, le sue febbri eterne ella placa come te, Dianora. Ella siede al suo focolare, e ascoltano il vento portare da i poggi un suono di sampogna, e guardan lontano se ancora scintilla la luna falcata sul tremulo mare. E il cuore le splende nell’ombra nè ancora di dubbi s’adombra come a te, Dianora. Non sa che è qual fiato di vento su cetra sonora Amore, e le vie della gloria non chiude nè ingombra, o Dianora?

Rest by some cypress, there await the hour when everything will seem to you a vast and useless nothingness, O Dianora. 31 dianora ADA NE GRI [From il l ibro d i m ar a ( 19 19 ) ] La Follìa Una foglia cadde dal platano, un fruscìo scosse il cuore del cipresso, sei tu che mi chiami. Occhi invisibili succhiellano l’ombra, s’infiggono in me come chiodi in un muro, sei tu che mi guardi. Mani invisibili le spalle mi toccano, verso l’acque dormenti del pozzo mi attirano, sei tu che mi vuoi. Su su dalle vertebre diacce con pallidi taciti brividi la follìa sale al cervello, sei tu che mi penetri.

Download PDF sample

Rated 4.47 of 5 – based on 26 votes