Download Agricoltura e ambiente by Carmignani PDF

By Carmignani

Show description

Read Online or Download Agricoltura e ambiente PDF

Similar italian_1 books

Galateo (Classici) (Italian Edition)

L. a. verità vuole los angeles maschera, diceva Nietzsche. E una maschera appunto indossò monsignor Giovanni Della Casa, quando decise di porre alcune sue riflessioni circa l. a. convivenza civile sulle labbra di un vecchio che si proclama ripetutamente alquanto ignorante. È l. a. sua voce che ci accompagna durante tutta los angeles lettura del Galateo: ed è una voce che mette alla berlina maleducazione e bizzarria inanellando esempi spassosi, che propone norme di comportamento e di conversazione ma confessa anche di non averle sempre rispettate, che si spinge con dissimulata malizia fino a criticare il linguaggio dantesco con il tono di chi si affida, nel giudicare, quasi soltanto all'esperienza vissuta.

Extra info for Agricoltura e ambiente

Example text

Moralizza costantemente, striscia nell’antro di ogni virtù privata, diventa Dio per ognuno, diventa uomo privato, diventa cosmopolita... Una volta esso rappresentava un popolo, la forza di un popolo, tutta l’aggressività e la sete di potenza dell’anima di un popolo: oggi è ancora soltanto il buon Dio... In realtà per gli dèi non esiste alcun’altra alternativa: o essi sono la volontà di potenza – e finché resteranno tali saranno dèi del popolo – oppure invece l’inettitudine alla potenza – e allora saranno necessariamente buoni...

Il suo più profondo istinto di conservazione a vietargli che la realtà in un qualche punto venga in onore o anche soltanto prenda la parola. Fin dove giunge l’influsso teologico, il giudizio di valore è capovolto, i concetti di «vero» e «falso» sono necessariamente rovesciati: quel che è più dannoso alla vita, qui viene chiamato «vero», quel che l’innalza, la potenzia, l’afferma, la giustifica e la fa trionfare, è detto «falso»... Se accade che i teologi, attraverso la «coscienza» dei prìncipi (o dei popoli), stendano la mano verso il potere, non c’è dubbio su quel che in fondo ogni volta si verifica: la volontà di fine, la volontà nichilistica tende alla potenza...

Il suo concetto diventa uno strumento nelle mani di agitatori sacerdotali, che ormai interpretano ogni buona ventura come premio, ogni calamità come castigo per una disubbidienza a Dio, per il «peccato»: quella mendacissima maniera d’interpretare un presunto «ordinamento etico del mondo», con la quale, una volta per tutte, è capovolto il concetto naturale di «causa» e «effetto». Soltanto se si è eliminata dal mondo, con la nozione del premio e del castigo, la causalità naturale, si ha bisogno di una causalità antinaturale: tutta la restante innaturalità è ormai una conseguenza.

Download PDF sample

Rated 4.68 of 5 – based on 29 votes